Home

Info riserva

Flora

Fauna

Geologia

Beni culturali

Guestbook

Iniziative

Foto

Come contattarci

Notizie

Links

Tartarughe Marine Testuggine palustre L’Orchrilidia sicula Fratino

La Fauna


Certamente la zoocenosi più interessante é quella legata al pantano come pure quella che vive in prossimità della duna. (ho eliminato o retroduna. Fra i mammiferi si segnala la presenza dell’Istrice (Histrix cristata), specie protetta da leggi nazionali e direttive comunitarie. Esso trova rifugio in cavità site alla base delle pareti rocciose. Purtroppo questo animale viene cacciato dai bracconieri locali.

Sono quasi trenta le specie di uccelli che nidificano nell’area. Le più interessanti risultano essere la Cannaiola (Acrocephalus scirpaceus), specie migratrice trans-sahariana, ormai relegata a quei pochi ambienti umidi in cui é presente una fitta vegetazione ripariale, l’Usignolo, (Luscinia megarhynchos), e l’Usignolo di fiume (Cettia cetti). Tra i rapaci sono nidificanti il Falco pellegrino (Falco peregrinus), la Poiana (Buteo buteo), il Gheppio (Falco tinnuculus), la Civetta e il Barbagianni. Sui promontori si può osservare il Passero solitario (Monticola solitarius), di leopardiana memoria. Comunissima la Cappellaccia (Galerida cristata) sempre alla ricerca di prede che vi riesce facile ghermire lungo i sentieri sterrati.

Nelle scogliere basse, dove la fauna ittica é abbondante, si fermano l’Airone cenerino (Ardea cinerea), la Garzetta (Egretta egretta), la Spatola (Platalea leurorodia).Sulla spiaggia vi svernano numerosissimi Gabbiani reali mediterranei (Larus cachinnans), ma anche Gabbiani comuni (Larus ridibundus) e Gabbiani corallini (Larus melanocephalus) mentre, durante le migrazioni, si osservano limicoli di varie specie lungo la battigia, soprattutto Piro piro piccolo (Actitis hypoleucos), Corrieri e Pivieri. Nelle aree alberate trovano rifugio le Tortore (Streptopelia turtur) e i Colombacci.

Negli ultimi anni è aumentato il numero di Gruccioni provenienti dall’Africa ed esteso il periodo di permanenza. Questa specie nidifica nei terrapieni. Per la sua importanza faunistica, in quest’area é stata istituita una oasi di protezione rifugio della fauna selvatica, ai sensi dell’art. 35 della legge regionale 37/1981.

L’erpetofauna terrestre ancora poco conosciuta; le spiaggie sono occasionalmente frequentate dalla tartaruga marina (Caretta caretta) per deporre le uova. Nel pantano vive l’endemica testuggine palustre siciliana (Emys trinacris) e il ramarro (Lacerta viridis).

La varietà di habitat determina una elevata diversità di specie di insetti. Recentemente è stata osservata anche la danaus chrysippus, una bellissima farfalla di origine nordafricana che quasi regolarmente effettua spostamenti, anche abbastanza lunghi, da venire osservata in numerosi paesi del Mediterraneo occidentale. Nelle dune, attaccate alle foglie del giglio marino e dell’euforbia marittima, si possono osservare, in primavera, la falena del giglio e la variopinta sfinge dell’euforbia. Legata all’Ammofila vive un raro ortottero endemico molto importante Orchrilidia sicula.

 

Home

Info riserva

Flora

Fauna

Geologia

Beni culturali

Guestbook

Iniziative

Foto

Come contattarci

Notizie

Links